Phobos in 3D

La Mars Express HRSC (High Resolution Stereo Camera) ha catturato questa suggestiva foto di Phobos il 9 gennaio 2011, ad una distanza di 100 km e con una risoluzione di 8.1 m/pixel. La foto andrebbe vista con occhiali 3D per apprezzarne la potenza espressiva.

Phobos, è il maggiore e il più interno dei due satelliti naturali di Marte – l’altro è Deimos – e orbita a meno di 6000 km dalla superficie di Marte. Scoperto solo 18 agosto 1877 da Asaph Hall con il telescopio rifrattore di 26 pollici (circa 66 cm di diametro) dello United States Naval Observatory a Washington, la sua esistenza era già stata supposta nel XVII secolo da Keplero e nel 1726 il suo moto venne addirittura “descritto” dagli scienziati di Laputa nei Viaggi di Gulliver di Jonathan Swift (per saperne di più, Norman Davidson, Astronomy and the imagination: a new approach to man’s experience of the stars, Routledge, 1987).

Photocredit: ESA/DLR/FU Berlin (G. Neukum).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...