Tre artropodi estinti: abelia, leancoilia e nectocaride

Burgess Shale è una località canadese della Columbia Britannica, in cui nel 1909 Charles D. Walcott scoprì un eccezionale deposito fossile del Cambriano medio.

Nelle argilliti di Burgess sono state ritrovate ben conservate specie appartenenti a tutti i phyla attualmente esistenti (tranne i Nemertini e i Priapulidi), oltre ad almeno sei generi non classificabili in nessun phylum conosciuto, tra cui il bizzarro Hallucigenia, dotato di sette tentacoli dorsali per la cattura del cibo e di sei coppie di spine ventrali con funzione locomotoria. Questa eccezionale fauna mostra la precoce insorgenza nel corso dell’evoluzione delle principali strutture organizzative multilivellari degli animali, come la loro infinita varietà. Le argilliti si sono deposte in acque profonde alla base della scarpata continentale e la fauna che vi viveva veniva trasportata dalle correnti in un ambiente anaerobico dove fossilizzava in modo eccellente.

La leancoilia (gen. Leanchoilia) è un artropode estinto, vissuto nel Cambriano medio (circa 505 milioni di anni fa). I suoi resti sono stati rinvenuti nel famoso giacimento di Burgess Shales, in Columbia Britannica (Canada) e in quello di Maotianshan, in Cina. Il corpo di forma vagamente ovale di questo artropodo ricorda quello dei merostomi (Merostomata): lo scudo cefalico era di forma quasi triangolare, con una piccola punta rivolta all’insù, seguito da undici segmenti corporei. Un nuovo lavoro su numerosi esemplari conosciuti di leancoilia, presentato da Garcìa-Bellido e Collins (2007), ha portato alla luce altre caratteristiche dell’animale precedentemente passate inosservate. Tra queste, una doppia carena che percorreva il dorso e due paia di occhi.

L’abelia (Habelia optata) è un artropode estinto, vissuto nel Cambriano medio (circa 505 milioni di anni fa).

Descritta originariamente come un primitivo merostomo, l’abelia è stata poi riconsiderata come artropode unico, forse imparentato con l’assai simile Molaria. Affinità sono state riscontrate con un altro artropode primitivo, la poco nota Thelxiope, anch’essa proveniente da Burgess Shale.

La nectocaride (Nectocaris pteryx) è un animale estinto di incerta posizione sistematica. Probabilmente appartenente ai molluschi, è vissuto nel Cambriano medio ed è descrivibile sul piano morfologico come un pesce con la testa d’insetto. Proprio per questa sua caratteristica è difficile comprendere a quale phylum appartenga.

Si è pensato perfino che la nectocaride possa rappresentare una sorta di anello di congiunzione tra artropodi e cordati, ma tutte le ricerche molecolari indicano che questi due gruppi sono estremamente distanti in termini di evoluzione: gli artropodi sono stati avvicinati ai nematodi, ai tardigradi e agli onicofori, mentre i cordati sono considerati stretti parenti degli echinodermi e degli emicordati. I 91 nuovi esemplari studiati da Smith e Caron nel 2010, però, hanno risolto l’enigma: sembra che Nectocaris fosse un rappresentante primitivo dei molluschi cefalopodi, con due soli due tentacoli anziché otto o dieci. Questa interpretazione anteporrebbe l’origine dei cefalopodi di circa 30 milioni di anni, molto vicino alla comparsa dei primi animali complessi, durante l’esplosione del Cambriano. Altri animali simili potrebbero essere stati l’altrettanto enigmatico Vetustovermis e Petalilium, del Cambriano inferiore. (Photocredit: http://www.burgess-shale.bc.ca/).

Papers di riferimento:

Bruton, D. L., e H. B. Whittington. 1983. Emeraldella and Leancholia, two arthropods from the Burgess Shale, British Columbia. – Philosophical Transactions of the Royal Society, London Series B 300: 553-585.

García-Bellido, D. e Collins, D. 2007. Reassessment of the genus Leanchoilia (Arthropoda, Arachnomorpha) from the Middle Cambrian Burgess Shale, British Columbia, Canada – Palaeontology 50 (3) , 693–709. 2007 – doi:10.1111/j.1475-4983.2007.00649.

Gould, S. J. – Wonderful Life: Burgess Shale and the Nature of History, Vintage, 2000. ISBN 0099273454.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...