Edutube Italia – Informazione sul Web!

Ci siamo. Edutube Italia è finalmente un’Associazione Culturale registrata, un punto di riferimento per la divulgazione sul web (blog, siti, facebook, YouTube). Potete seguirci fin da ora su su Facebook. Per evitare equivoci legati alla scelta del nome, Edutube Italia non riunisce solo la maggior parte dei divulgatori su YouTube, ma anche professionisti della comunicazione, giornalisti, docenti, divulgatori che usano mezzi diversi rispetto ai video (l’annuncio è stato dato con una galleria di video solo per comodità e per raggiungere bacini d’utenza eterogenei). Per quanto riguarda la mia attività sapete già dove seguirmi: Annaliside e qui, nel nuovo sito (sto scrivendo sul mio blog storico solo perché so che siete in tantissimi a leggerlo).

Per quanto riguarda le mie attività, dal mese di giungo in poi provvederò a girare un nuovo Trailer del Canale, dal quale sarà chiaro che faccio Didattica Universitaria e non Divulgazione (ciò che scrivo è accessibile anche agli studenti degli ultimi anni di liceo), in modo che sia esplicito il mio target di riferimento. Come ho già detto, sono felice di accogliere chiunque, neofiti, semplici appassionati, curiosi o altro; resta però fermo che il livello dei contenuti che offrirò e il metodo che ho scelto per strutturarli dipende chiaramente dagli obiettivi legati al target prescelto.

Risulta pertanto evidente che, se desidero essere utile agli studenti, non posso disinteressarmi dei programmi scolastici e universitari; presentare trattazioni troppo “originali” o d’impatto potrebbe essere controproducente per lo studente medio. Intendo dire che, pur essendo molto critica sul fatto che nelle scuole si insegni la storia della filosofia seguendo solo l’ordine cronologico e non si proceda, ad esempio, per temi e problemi, se facessi di testa mia stravolgendo i programmi finirei per complicare la vita al mio destinatario di riferimento. Con questo spero di aver risposto alle varie domande che mi vengono poste in merito, e alle “critiche” del tipo “questo contenuto è inutile”, “questo contenuto è nozionistico”, etc.. Ovviamente, chi volesse approfondire e sperimentare metodi più complessi può leggere quello che scrivo. Preciso questo perché ho notato che c’è molta confusione, che spesso non ci si rende conto che se un canale non segue determinate “mode” o “stili” che sembrano avere più successo a breve termine è solo perché non fa divulgazione e, dunque, non si rivolge a chiunque come interlocutore elettivo (né ha in mente dei video assimilabili a prodotti che girano in televisione).

Infine, un ringraziamento particolare va al nostro presidente, Luca di Vincenzo, e al gruppo degli amici di Roma che, in questi mesi, hanno speso così tanto tempo, energie e denaro per riuscire a rendere possibile il nostro sogno. 

I CANALI DI EDUTUBE

Settore Umanistico: Lost Archeology – Historical Eye – Rick DuFer – Dottor SadRay – Annaliside – La Puzza dei carciofi – Sara Boero 

Settore Scientifico, Giornalismo e Debunking: Da Grande Voglio Fare il Buddha – Luca di Vincenzo – LDS – Laboratorio di Divulgazione Scientifica – Redazione Montaigne – La Chimica per tutti– Alberto il Verde – Professore Lele – David Puente – Freddie Finkwell – Leonardo Vannucci – La Fisica che non ti aspetti – Leonardo Vannucci – To the Science and Beyond – KingElgard – Ruggero Rollini

Nasce il Sito di Approfondimento Legato al Canale Youtube: annaliside.it

Come sai, questo blog è molto vecchio. I primi post risalgono al 2003-2004 e riguardano le mie ricerche iniziali nel periodo successivo alla discussione della mia tesi di laurea. Come ho già scritto nella pagina di presentazione, è un diario che contiene più bozze che articoli pubblicati =) Dal momento che sto definendo meglio il progetto che coinvolge i contenuti che pubblico su YouTube, ho pensato fosse arrivato il momento di aprire il sito connesso al canale. La mia attività si concentrerà sul sito e vedrà il canale YouTube come cassa di risonanza (questo significa che la frequenza con cui aggiornerò il sito sarà molto più elevata rispetto al canale). Il motivo è presto detto: sono una scribacchina. Non sono una videomaker, men che meno una youtuber. I video sono utili per far girare velocemente le idee  ma ritengo fondamentale l’esperienza della scrittura, che marca fortemente il nostro modo di pensare e ci emancipa da una cultura prettamente orale, omerica. Mediatezza, riflessione, approfondimento sono tutte caratteristiche imprescindibili per il mio modo di fare didattica. Dal punto di vista della qualità non cambierà nulla: il sito offrirà profili completi (sul piano storico e su quello della bibliografia) di autori, concetti e branche della filosofia. Con la pubblicazione del prossimo video la piattaforma sarà attiva (per ora ho organizzato solo un archivio di base). A presto!