Platone: quali Traduzioni Acquistare? Quali Studi e Guide per Cominciare?

A seguire trovi la bibliografia essenziale per capire Platone o, almeno, per cominciare a studiarlo. Devi fare particolare attenzione alle traduzioni, in quanto spesso si trovano in commercio dei testi a fronte pieni di errori e refusi (il fatto che sia un docente a tradurre non è una garanzia, ovviamente). Oltre alle migliori traduzioni italiane ti segnalo anche un manuale di storia della filosofia antica (a livello universitario) e alcune guide e saggi. Avevo già segnalato la maggior parte di questi libri nell’infobox dei vari video dedicati a Platone. Li raccolgo in questo post per comodità, visto che in molti mi chiedono cosa leggere e quale traduzione adottare.  Continua a leggere

Epicuro e Heidegger: Nichilismo, Felicità e Dominio della Tecnica

Tra il 1936 e il 1940 Heidegger tenne a Friburgo cinque corsi su Nietzsche (si pronuncia “Nice”, non “Niccc” o “Niz”, come spesso sento nei video su YouTube!). Il contenuto di questi corsi è poi confluito in due volumi pubblicati nel 1961 – intitolati appunto, Nietzsche – ma Heidegger ne anticipò alcuni punti salienti in un saggio, incluso nella raccolta Holzwege (1950) intitolato La sentenza di Nietzsche “Dio è morto”. Qui Heidegger dimostra che il nichilismo non è una corrente filosofica come le altre, nemmeno un momento della storia della filosofia. Si tratta invece del movimento di pensiero che attraversa l’epoca della metafisica da Platone a Nietzsche, l’intera storia dell’Occidente! Continua a leggere

Ecco cosa ti perdi se non segui HistoricalEYE (e Annaliside) su Facebook!

All’ombra dello sguardo minaccioso del buon vecchio Hegel(one), ti riassumo, sommariamente, cosa è accaduto questa settimana sulla pagina Facebook di HistoricalEYE (con la quale collaboro). Mi occupo principalmente di Storia Greca e Medievale, ma anche qualcosa di Filosofia della Storia e di Storia della Scienza, sempre che il pubblico sia interessato. A seguire trovi alcuni brevi post che ho scritto: dal matrimonio in Omero, alla figura di Dhuoda, intellettuale aristocratica in epoca carolingia. Tra Carlo Magno intellettuale ma semianalfabeta e il De Rebus BellicisContinua a leggere

Martin Heidegger: che cos’è l’Essere?

Con questa domanda siamo al cuore della speculazione di Heidegger. Tieni presente alcuni dati derivanti dal senso comune. Il termine essere si usa in molti significati. Essere si dice in molti modi, chiosava Aristotele nella Metafisica. Può essere usato nel senso di esistere, come sinonimo di essere vero, come copula che collega un soggetto a un predicato (“la mela è verde”). Il problema, come in Aristotele, è se esista un significato primario, quello che gli inglesi chiamano focal meaning, che consenta di pensarli tutti (e definirli, sussumendoli) nella loro unità. Continua a leggere

Amore e Filosofia: Heidegger-Arendt, Sartre-de Beauvoir e … Aristotele!

love

Nella storia della filosofia ci sono figure come Platone, Agostino, Abelardo e la Arendt in cui la teoria è chiaramente espressione di un travaglio personale facilmente individuabile: “ho rinunciato alla dedica di questo libro. Come potevo dedicarlo a te, mio intimo, a cui sono e non sono rimasta fedele, ma comunque, in entrambi i casi, amandoti”, (Hannah Arendt a proposito del De vita activa). Il De vita activa è stato pubblicato per la prima volta nel 1958. La rottura (mai davvero definitiva) con Heidegger risale a circa vent’anni prima. Il video di cui vedi qui sopra la “locandina” sarà on-line il 27 gennaio.  Continua a leggere

Aristotele: Introduzione e Lessico di Base

aristotele

Per il mese di febbraio ho programmato due video su Aristotele (registrati qualche mese fa e che non vedete ancora, se state leggendo oggi questo post): il primo, qui sopra in copertina, è dedicato ai neofiti e può essere interpretato come un insieme di “consigli” per evitare fraintendimenti (e cavolate). Il secondo, che vedete sotto, è invece un lungo podcast in cui svisceriamo insieme i concetti di base della sua filosofia. Si tratta di due strumenti utili per chiunque voglia studiare Aristotele seriamente. Continua a leggere

La Filosofia è Disumana? Eros e Ragione nel Simposio di Platone

Che ruolo ha la ragione, la razionalità, nella ricerca e nel conseguimento della felicità? A quali condizioni la ragione può essere intesa come autosufficiente? E la domanda è legittima, alla luce dell’intellettualismo di Socrate secondo cui la virtù è conoscenza, e la virtù è un ingrediente essenziale della felicità. Nella Fragilità del Bene Martha Nussbaum si pone un problema simile, parlando della giustizia. La giustizia è in grado di arginare la vulnerabilità umana garantendo a tutti crescita, realizzazione personale e dunque felicità? Continua a leggere